Córdoba in 7 Giorni

Percorriamo Córdoba conoscendo il suo capoluogo che è una sintesi d´epoca coloniale e della missione dei Gesuiti, arriviamo a Cumbrecita, percorriamo Altas Cumbres (le alte vette) raggiungendo i villaggi di Mina Clavero e di Brochero, facciamo la tradizionale e storica strada delle aziende gesuite, giungiamo nelle valli Paravachasca e Calamuchita, ci sorprendiamo con le viste di Pampa de Achala, anche ci prendiamo un giorno di rilassamento o di turismo d´avventura.

Córdoba in 7 Giorni

7 giorni - 6 notti

In 7 giorni avremo una sintesi della provincia di Córdoba, cominciando con il suo capoluogo storico e culturale, poi continuiamo a La Cumbrecita e a Peñón del Águila, saliamo lungo il sentiero di Altas Cumbres fino a Mina Clavero. Ci fermiamo nel tempo sulla via delle aziende gesuitiche. E non possiamo lasciare Villa General Belgrano, Villa Carlos Paz, Pampa di Achala e la valle di Calamuchita.

Córdoba in 7 Giorni

7 giorni - 6 notti

  • Alloggio in stanze doppie con prima colazione in base alla categoria di hotel selezionato
  • Trasferimenti itinerario dettagliato
  • Escursioni regolari elencati nell'itinerario (tranne opzionale)
  • Ticket aerei di cabotaggio
  • Guida spagnolo inglese bilingue
  • Coordinazione permanente

Giorno 1 - Conoscendo la Città di Córdoba

Trasferimento all'Aeroporto Metropolitano Jorge Newbery della Città di Buenos Aires. Accoglienza e trasferimento dall'Aeroporto di Córdoba all'hotel.

Iniziamo il nostro tragitto della città di Córdoba. Durante la gita turistica osserviamo l´influenza architettonica degli anni coloniali, in contrasto con i disegni moderni. I luoghi di interesse che visitiamo sono la piazza di San Martín, che è la vecchia Plaza Mayor, per fare una passeggiata per la città storica e culturale, che oggi è il microcentro. Si distinguono la cattedrale, il cabildo, il convento di Santa Catalina, la cripta del noviziato, l´oratorio del vescovo Mercadillo, la chiesa della compagnia di Gesù fondata da Sant´Ignazio di Loyola che si trova nella Manzana Jesuítica (lo spazio ai 4 angoli appartenente ai gesuiti) in pieno centro, il liceo nazionale Montserrat che è il secondo più antico dell´Argentina, dopo il liceo dell´Immacolata Concezione di Santa Fe, risalente al 1687. In questo liceo vi funzionò la prima stampa del Paese. Il percorso prosegue verso la chiesa del Sacro Cuore dei Padri Cappuccini, noto per la sua architettura neogotica progettata dall´architetto italiano Augusto Ferrari, per passare poi al quartiere Nueva Córdoba, al parco Sarmiento, alla Ciudad Universitaria, fino al centro della città. Finalmente, passiamo per lo stadio Chateau Carreras e altre attrazioni. Rientriamo in albergo quando finiamo il tragitto.

Giorno 2 - Valle di Calamuchita

Prima colazione in albergo. Partiamo per la valle di Calamuchita, dirigendoci verso la città di Alta Gracia, a 35 chilometri dal capoluogo di provincia. Alta Gracia si trova nella valle di Paravachasca, si tratta di un posto turistico per eccellenza dove un tempo fa sorgeva una azienda gesuita. Una volta arrivati visitiamo appunto il museo azienda gesuita e casa del viceré Liniers, risalente al 1588, il caratteristico Tajamar, costruito anche dai Gesuiti nel 1643 come serbatoio d´acqua per l´irrigazione delle colture, che finiscono creano una laguna. Il percorso prosegue attraverso diversi villaggi di montagna che si trovano in tutta la valle, quali Anisacate, Villa La Bolsa, La Serranita, Villa Ciudad de América, seguendo l´affascinante sentiero di montagna raggiungiamo la diga Los Molinos. Continuiamo l´itinerario fino a Villa General Belgrano, situata nella valle di Calamuchita. E´ caratterizzata dalla sua architettura bavarese, prodotto di immigrazione soprattutto germanica, ma c´è anche l´influenza degli svizzeri, italiani e austriaci. Il suo ambiente naturale è davvero molto bello, dove si osservano foreste di conifere e di querce accompagnate da corsi d´acqua che caratterizzano il paesaggio di montagna. Nel pomeriggio rientro nella città di Córdoba.

Giorno 3 - La Strada delle Estancias Gesuite

Colazione in albergo. Incominceremo il nostro viaggio sulle strade di Cordoba al mattino presto, per arrivare nella città di Jesús María, seguendo lo stesso tracciato dell'antico Cammino Reale all'Alto Perú. Visiteremo il Museo gesuitico, un'Estancia gesuitica del XVII secolo, l'Anfiteatro della Domatura e del Folklore. Dopo arriveremo a Colonia Caroya, un paese popolato da immigranti di origine italiana, famoso per l'elaborazione di insaccati e di dolci. Visiteremo la Casa Caroya, luogo dove ha funzionato la prima fabbrica di armi da taglio negli inizi del XIX secolo. In questa Casa presero alloggio i generali Belgrano e Don José de San Martín, Padri della Patria. Conosceremo la chiesa e l'Estancia Santa Catalina, più tarde continueremo verso la località Ascochinga. Proseguendo in direzione sud ci sono le località El Manzano, Salsipuedes e Río Ceballos. Dopo ritorneremo nella città di Córdoba.

Il Blocco gesuita e la cosiddetta Strada delle Estancias gesuite di Córdoba sono stati inseriti nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nell'anno 2000. Il blocco gesuita è composto dalla chiesa della compagnia di Gesù, dal Rettorato dell'Università Nazionale e dal Collegio Monserrat. Nella Strada delle Estancias si trovano: l'Estancia Santa Catalina, La Capella di Candonga, La Casa del Viceré Liniers (Ex - Estancia Alta Gracia) e l'Estancia La Candelaria. Tutti questi palazzi formano parte dell'ex missione gesuitica e fanno da testimone dell'opera da loro realizzata durante oltre 200 anni e del funzionamento di questo sistema socioeconomico, culturale e religioso, fondamentale nel sostegno e consolidazione della colonizzazione spagnola nel Sudamerica. Queste opere architettoniche sono in perfetto stato di conservazione. Nella provincia di Misiones si trovano le rovine di un'altra missione gesuitica.

Giorno 4 - Traslasierra, Strada di Altas Cumbres: Mina Clavero e Cura Brochero

Prima colazione in albergo. Partiamo dal capoluogo di Córdoba prendendo la stessa strada che ci porta a Villa Carlos Paz. Dopo aver lasciato Carlos Paz, andiamo a San Antonio de Arredondo e Icho Cruz per entrare nella strada di Altas Cumbres. Il percorso attraversa Copina, La Pampilla e El Cóndor, il punto più alto dell´itinerario. Nel tragitto osserviamo la Pampa di Achala che si estende nella vastità delle catene montuose di Córdoba, definendo il tipico paesaggio agreste della regione. Si tratta di una zona molto ripida con poca vegetazione, che si trova a 1.500 metri sul livello del mare. La formano le cime di Achala e la catena montuosa di Comechingones, questa è una zona di valli strette e profonde, la più importante è Condorito. Ci fermiamo nella parte orientale del fiume Mina Clavero. Proseguiamo il viaggio fino al villaggio omonimo, che è il centro turistico della valle di Traslasierra, caratterizzato da paesaggi naturali e splendide spiagge. Visitiamo anche il villaggio di Cura Brochero, proseguendo per Nono, La Rabonas e Los Hornillos. Cura Brochero prende il suo nome da José Gabriel Brochero, meglio conosciuto come il Cura Gaucho. Il ritorno ci offre una vista affascinante della diga la Viña, finalmente ritorniamo a Córdoba.

Giorno 5 - La Cumbrecita

Colazione in albergo. Percorreremo uno dei posti più incantevoli di Córdoba: la Valle di Calamuchita. Inseguiremo la strada di montagna fino ad arrivare alla Diga Los Molinos, da dove si possono scattare belle foto grazie all'eccellente vista panoramica. Arriveremo a Villa General Belgrano, paese con una gran maggioranza di abitanti di origine teutonica. Continueremo la strada fino ad arrivare a La Cumbrecita, che si trova in mezzo alle Sierras Grandes. Questo villaggio ha una popolazione di diverse origini, specialmente svizzera e tedesca, un'architettura molto caratteristica ed è circondata da bellissimi boschi di conifere e di cascate. È un meraviglioso posto per riposare. Visiteremo Peñón del Aguila, un'impresa che combina una riserva naturale con un villaggio di montagna, una zona conformata da boschi vergini, fiumi e gole, e un circuito per praticare canopy e flying-fox. Nella serata ritorno in albergo.

Giorno 6 - Villa Carlos Paz

Giornata libera per riposo o attività facoltative o per visitare Villa Carlos Paz. Sono che si possono fare kayak a Los Molinos, un giro in montagna, trekking con il Parco nazionale di Quebrada del Condorito o avere 4x4 Overland dalle alte cime o il Cerro Champaqui.

Optional - Villa Carlos Paz

Visitiamo Villa Carlos Paz, prima passando per il villaggio di montagna di La Calera, poi proseguiamo il percorso, circondando le rive del fiume Suquía sulla "Strada di Cento Curve", fino a giungere nella diga di San Roque. Ci fermiamo a visitarla, osservando la forma a imbuto e la bellissima vista del lago. Proseguiamo il nostro percorso fino a raggiungere Villa Carlos Paz, situata nella valle di Punilla, sulle rive del lago San Roque, ai piedi di Altas Cumbres. Si tratta del luogo turistico più importante della provincia di Córdoba, fondato nel 1915. Si comincia il ritorno alla città di Córdoba prendendo l´autostrada Ingeniero Allende Posse.

Giorno 7 - Córdoba

Prima colazione in hotel. Trasferimento all'Aeroporto della Città di Córdoba. Accoglienza all'Aeroporto Metropolitano Jorge Newbery della Città di Buenos Aires e trasferimento all'Aeroporto Internazionale di Ezeiza. Fine dei nostri servizi.


Consultare Prenotazione Scarica PDF