Alla ricerca dell'Pinguini Imperatore
in Snow Hill
M/V Ortelius

Uno dei viaggi più richiesti perché stiamo cercando il pingüino imperatore a Snow Hill. È un viaggio molto interessante a causa della grande quantità di fauna marina che abbiamo osservato durante il viaggio verso il mare di Weddell. Ci sono poche partenze e si consiglia di prenotare in anticipo a causa del fatto che la domanda è importante e presto le cabine più economiche sono esaurite. Esiste un piano B nel caso in cui il percorso verso l'isola di Cerro Nevado sia privo di ghiaccio, questa possibilità ha una probabilità inferiore al 50%. Grazie al complemento degli elicotteri è possibile raggiungere le colonie dei pinguini imperatori. Le operazioni in elicottero consumano un giorno perché ogni volo dura 15 minuti e impiega fino a 6 membri dell'equipaggio. Dopo l'atterraggio c'è un 45 minuti a piedi per accedere nelle vicinanze delle colonie di pinguini. Siamo in balia del tempo, motivo per cui è essenziale comprendere e rispettare le norme di sicurezza.

Alla ricerca dell'Pinguini Imperatore a Snow Hill, nel M/V Ortelius

11 giorni - 10 notti

Un viaggio straordinario seguendo i passi di una delle più belle specie endemiche dell'Antartide: il pinguino imperatore. È la più grande specie di pinguini. La testa e il collo sul retro presentano una tonalità nera, mentre il collo anteriore è bianco e arancione.

Alla ricerca dell'Pinguini Imperatore a Snow Hill, nel M/V Ortelius

Il programma è diretto da trovare e osservare questo uccello marino unico che di solito abitano la parte meridionale dell'isola di Snow Hill, tra le altre colonie sparse in tutto il continente e la regione insulare. Il capitano della barca si avvicinerà il più possibile per l'isolotto, mentre i passeggeri aprestarán per un breve volo in elicottero che si avvicina rapidamente il luogo in cui la colonia di questa maestosa specie di uccelli di mare è. Se l'operazione ha successo, i viaggiatori vivranno un'esperienza unica e straordinaria. Nell'itinerario sono riservati 3 giorni esclusivi per conoscere e contemplare il pinguino imperatore nel suo habitat naturale. Con l'aiuto di elicotteri, se l'obiettivo è raggiunto nei primi due giorni, v'è la possibilità di organizzare un atterraggio alternativo nel Mare di Weddell per il terzo giorno, visitare l'isola Paulet e il suo importante colonia di pinguini di Adelia che ha circa 1 milione di coppie riproduttive.

Elicotteri

La nave sarà preparata con un minimo di due elicotteri. L'avvistamento del pinguino imperatore in elicotteri ha come obiettivo primario quello di raggiungere luoghi inaccessibili che altrimenti non potremmo accedere. Siamo sempre in base alle condizioni meteorologiche per operare con gli elicotteri, quindi la sicurezza dell'equipaggio e dei passeggeri non è messa in gioco in condizioni climatiche avverse, questo significa che non si può mai garantire tale avvistamento con questo mezzo di trasporto.

11 giorni - 10 notti

Giorno 1 - Salpare dal porto di Ushuaia a Snow Hill (Snow Hill)

Nel pomeriggio ci imbarchiamo sulla M / V Ortelius nel porto di Ushuaia, sulla Grande Isola della Terra del Fuoco, in Argentina. Durante la notte navigheremo attraverso il Canale di Beagle, panoramica via d'acqua del nostro primo giorno durante il viaggio a continente bianco.

Giorno 2 a 3 - Percorrendo il Passaggio di Drake

Il Passaggio di Drake, denominato anche Mare di Hoces, separa l'America Meridionale del Continente Bianco, si trova tra il Capo Horn (Cile) e le Isole Shetland Meridionali (Antartide), comunicando l'Oceano Pacifico ad ovest con il Mare di Scotia. Durante il percorso del canale, s'impartirà informazione sulla biologia, l'habitat ed il comportamento del Pinguino Imperatore ed un fotografo istruirà sulle condizioni di luce speciali imperanti al tempo della visita alla colonia di pinguini.

Giorno 4 a 7 - Mare di Weddell a Brown Bluff - Sobrevolando Snow Hill

Il tour prosegue attraverso il Mare di Weddell, che si estende a est della Penisola Antartica ea sud dell'Isola della Georgia del Sud, segnando il confine orientale dell'area conosciuta come Antartide Occidentale. Se lo stretto dell'Antartide, la parte che separa la penisola dalle isole Joinville, Dundee e d'Urville a nord, è accessibile e il ghiaccio permette di andare oltre, puoi vedere gli enormi iceberg tabulari che annunciano l'arrivo al costa orientale della penisola antartica. Il luogo scelto per mettere piede sul continente antartico è Brown Bluff, una particolare formazione rocciosa molto ripida di tonalità marrone scuro, dove si sviluppano colonie di pinguini Papúa e Chinstrap.

Ma il nostro obiettivo più importante è: Il Pinguino Imperatore. Grazie all'utilizzo di elicotteri, che offrono un grande vantaggio per uscite brevi e veloci, si raggiunge la popolazione del pinguino imperatore. Se le condizioni sono favorevoli (le probabilità sono del 50%), l'idea è di trascorrere due giorni nel giardino roccioso dove questa specie alleva. L'operazione dell'elicottero è a tempo pieno poiché viene trasportata a 6 passeggeri alla volta e il volo dura circa 15 minuti. Si arriva in un punto di atterraggio scelto con cura per assicurarsi che la colonia non sia disturbata o che gli animali siano disturbati dal rumore dell'elicottero.

Il viaggio di 45 minuti verso i punti di osservazione è a piedi. Dopo una tranquilla passeggiata, i viaggiatori potranno finalmente vivere uno dei momenti più incredibili della loro vita quando incontrano i magnifici pinguini imperatori. Tuttavia, è sufficiente ricordare che ci si trova in uno dei luoghi più selvaggi del pianeta, e non ci sono garanzie, nemmeno per effettuare voli brevi. Le condizioni possono cambiare rapidamente, interrompendo il funzionamento dell'elicottero e siccome la sicurezza è il massimo impegno e preoccupazione del personale, i passeggeri devono accettare e comprendere questa situazione.

Se nei giorni precedenti il tempo era un buon alleato della spedizione e tutti erano estatici con la vicinanza dei pinguini imperatori, è possibile avanzare nel tour scoprendo altri luoghi interessanti per vedere alla pinguino imperatore come l'Isola del Diavolo, l'Isola Vega o Baia Esperanza. D'altra parte, se non si riuscisse a trovare la colonia dei pinguini imperatori nei giorni 6 e 7, il ponte tra la nave e la costa di Snow Hill Island sarà di nuovo tentato attraverso gli elicotteri.

A seconda delle condizioni del ghiaccio: Ci affidiamo a condizioni meteorologiche avverse, vento e ghiaccio per spostarci verso Isola Cerro Nevado (Snow Hill) poiché deve essere libero da ghiaccio marino per diversi anni. È stato possibile avanzare nel 2013 e nel 2015, non così nel 2012 e 2014. Le possibilità di raggiungere il Cerro Nevado sono del 50%. L'uso di elicotteri è essenziale per raggiungere il nostro obiettivo di raggiungere la colonia di pinguini imperatore ma il viaggio è soggetto alle forze di madre natura, ghiaccio e condizioni meteorologiche. Se le condizioni sono favorevoli possiamo andare avanti, ma le condizioni possono cambiare rapidamente, influenzando il funzionamento dell'elicottero, ei passeggeri devono essere pronti ad accettare le regole imposte dal tempo. La sicurezza è la chiave per l'equipaggio e gli ordini che ci portano a preservare la vita devono essere seguiti.

I voli in elicottero fanno la differenza su questa crociera in Antartide e possono includere:

  • Stretto Antartico Le pendici occidentali dello Stretto Antartico possono essere viste dall'aria grazie all'uso dell'elicottero, un gran numero di strati di arenaria, flussi di lava fluidi, ghiacciai, iceberg e ghiaccio marino che possiamo osservare dall'altezza. La presenza del pinguino imperatore e del pinguino Adélie sugli iceberg, condividendo lo spazio con gabbiani, skuas e diverse procellarie. Le montagne molto ripide attraversano lo strato di neve e grandi cumuli di ghiaccio che vediamo come il palco principale.
  • Baia Duse Grazie al volo in elicottero possiamo avvicinarci a un vecchio rifugio affacciato sulla baia. Neve e ghiaccio rimangono intatti in questo periodo dell'anno, anche se il trekking è fatto su terreno solido in quanto è sassoso e c'è una copertura multicolore di licheni di diverse dimensioni. Questa baia è lunga 17.000 metri e larga 25.000 metri e si trova a sud della penisola di Trinidad, fu scoperta dal navigatore svedese Gunnar Andersson all'inizio del XX secolo. Il rifugio appartiene all'esercito argentino e si chiama Cristo Redentor, operato nel 1955.
  • Isola Seymour Proprio in questa isola la spedizione svedese comandata da Andersson tra il 1901-04 passò l'inverno in condizioni estreme. Il suo suolo è roccioso, sedimentario, ricoperto di fossili e le vedute di questo luogo sono magnifiche. Questa isola è anche conosciuta come Isola di Marambio e fa parte delle 16 isole che circondano la penisola di Trinidad, integrando l'isola di James Ross. La sua posizione è ad ovest della penisola antartica, a nord dell'isola Cerro Nevado ea est dell'isola James Ross, separata da esso dall'Ammiragliato.

Se le condizioni sono favorevoli nel mare di Weddell, le partenze in barche Zodiac possono includere:

  • Isola Devil Isola Devil è un'isola minuscola situata al centro dell'omonima baia, sulla costa settentrionale dell'isola di Vega. È una delle tante isole che formano il gruppo di James Ross Island, situato a est della penisola di Trinidad. Il vantaggio su quest'isola è che è privo di ghiaccio sulla sua superficie di 128 ettari, ideale per le passeggiate. Ci sono montagne basse con un'altezza che non supera i 190 metri, nel mezzo separa una valle e sul lato nord ci sono scogliere che proteggono una spiaggia piena di pinguini di Adelia. Possiamo vedere le barriere coralline sulla costa nord.
  • Farallón Brown È il posto più panoramico sulla punta settentrionale dell'Antartide, con aspre pareti di montagna, rocce irregolari, sculture vulcaniche coperte di ghiaccio e l'habitat per il pinguino Adélie che condivide il territorio con il pinguino Papua e le procellarie che si riproducono in questa zona.
  • Isola Gourdin È l'isola più grande della zona con 124 ettari di superficie. Fu scoperto dal capitano francese Jules Dumont d'Urville tra il 1837 e il 1840 e prende il nome da un guardiamarina (Jean Gourdin) della nave di spedizione Astrolabe. Abbiamo trovato colonie di pinguini sottostanti, Papua e Adelia.
  • Base Esperanza Questa base scientifica argentina, opera ininterrottamente per i 360 giorni dell'anno ed è uno dei siti dove ci sono più civili su base permanente in Antartide. La stazione è composta da 44 edifici con una superficie coperta di 374.000 m2, dove circa 1.000 turisti visitano ogni anno durante l'estate. In inverno ci sono circa 100 persone, compresi gli insegnanti e c'è un laboratorio dell'Istituto argentino antartico e una stazione meteorologica che funge da base per lo studio della ricerca scientifica relativa alla biologia marina, alla sismologia e alla glaciologia.

Giorno 8 - Isola Decepción

Al mattino abbiamo visitare Isola Deception, che fa anche parte del gruppo Shetland de Sud e si trova a nord-ovest della Penisola Antartica. Dopo aver attraversato il tratto stretto noto come la Fossa del Nettuno, si entra nella baia di quello che è in realtà il cratere di un vulcano sommerso. Le barche Zodiac raggiungeranno Caleta Pendulo, uno degli angoli dell'isola che mostra il passato delle vecchie compagnie baleniere e le attuali basi temporanee argentine e cilene.

Giorno 9 a 10 - Di ritorno dal Passo del Drake, avvistato diverse specie di uccelli

Ritorniamo a Ushuaia dal Passaggio di Drake è tempo di praticare l'avvistamento delle specie di uccelli che sorvolano la nave, completando questo esercizio con gli ultimi discorsi che i biologi e le guide offrono nell'auditorium.

Giorno 11 - Siamo arrivati al porto di Ushuaia

Dal primo mattino puoi vedere la costa di Ushuaia. La nave è pronta per l'ancoraggio nel porto internazionale mentre i passeggeri si godono l'ultima colazione a bordo.

Programma alternativo per gli giorni 5 e 6: L'itinerario dettagliato serve solo come riferimento perché il programma può essere modificato in base alle condizioni ambientali, al mare e al ghiaccio prevalente. Tenendo conto di queste considerazioni e per sfruttare le opportunità di sbarcare e osservare la fauna selvatica, Il capitano della spedizione determinerà l'itinerario finale. La flessibilità è il parametro massimo in questo tipo di crociere in spedizione. Esiste un piano B nel caso in cui il percorso verso l'isola di Cerro Nevado sia privo di ghiaccio, questa possibilità ha una probabilità inferiore al 50%. Grazie al complemento di elicotteri è possibile raggiungere le colonie di pinguini imperatori ma regola la natura in Antartide. Se il tempo è buono i primi due giorni osserveremo la colonia di pinguini. Le operazioni in elicottero consumano un giorno intero perché ogni volo dura 15 minuti e trasporta un massimo di 6 membri dell'equipaggio. Dopo l'atterraggio c'è una camminata di circa 45 minuti per accedere alla vicinanza della colonia. Siamo in balia del tempo, motivo per cui è essenziale comprendere e rispettare le norme di sicurezza.

Mappa del Percorso

 Alla ricerca dell'Pinguini Imperatore a Snow Hill, nel M/V Ortelius

Servizi

Tutte le tariffe indicate sono per persona in dollari, unità monetaria degli USA, sistemazione in camere doppie (con due letti singoli). Le tariffe in dollari moneta statunitense, si applicano a tutte le vendite fuori dall’Europa. Si praticherà lo sconto del 5% sulle prenotazioni per uno o più viaggi consecutivi (tranne per il programma L’Odissea nell”Atlantico). Vi preghiamo di prendere in considerazione che tutte le date ed i prezzi sono soggetti a possibili cambiamenti. Tutti i viaggi richiedono un minimo di 70 passeggeri. La nave “Plancius” può trasportare al massimo 110 passeggeri.

Occupazione individuale (base singola)

Tutte le cabine sono disponibili per occupazione singola, occorre calcolare 1.7 volte in funzione del loro prezzo. (All cabins 1.7 times the share price)

I servizi includono:
  • Viaggio sulla nave come specificato nell’itinerario
  • -Tutti i pasti durante il viaggio a bordo della crociera, includendo gli aperitivi, i caffè e i tè
  • L’ uso libero di stivali di gomma e racchette da neve (calzature)
  • -Il trasferimento regolare dalla nave all’aeroporto di Ushuaia (direttamente dopo lo sbarco)
  • -Tutte le escursioni terrestri e le attività durante tutto il viaggio nei gommoni Zodiac
  • -Programma di conversazioni e conferenze offerte da naturalisti riconosciuti e coordinamento dal gruppo esperto della spedizione
  • -Tutte le tasse stabilite per i vari servizi e le spese portuali durante il programma
  • -Materiale da leggere che serve a informare prima della partenza
Servizi non inclusi:

Le tariffe aeree, sia in voli regolari o charter, nessun servizio prima e /o dopo la crociera, i trasferimenti alla nave; spese di passaporto e di visto; tasse gestite a cura dello Stato all’entrata ed uscita del Paese; pasti fuori dalla nave; i bagagli; le cancellazioni e le assicurazioni personali (si raccomanda prenderle); il supplemento di bagaglio eccedente; e tutte le altre spese personali, per esempio, bucato, snack bar, bevande o chiamate telefoniche, le mance date alla fine del viaggio ai camerieri o all’altro personale di servizio sulla nave.

Secondo l’accordo stabilito, se i prezzi del carburante a livello mondiale aumentassero o superassero gli 80 dollari statunitensi al barile 90 Giorni prima della partenza, OceanWide Expeditions si riserva il diritto di applicare un soprapprezzo di 25 dollari per passeggero per notte, il quale sarà a carico della persona contraente di OceanWide.


Consultare Prenotazione Scarica PDF