Circolo Polare Antartico
nella M/V Ushuaia

Un viaggio al Circolo Antartico in 12 giorni dove abbiamo scoperto la penisola antartica e le isole Shetland Meridionali. È una crociera perfetta per quelle persone che hanno poco e vogliono sapere quanti più posti possibili durante i giorni di navigazione. A 66 ° 33 '44' 'a sud dell'Ecuador, si trova il Circolo Polare Antartico, uno dei 5 paralleli più importanti della mappa terrestre. È uno dei cinque paralleli principali della Terra. Ovunque a sud del circolo polare antartico c'è almeno un giorno dell'anno in cui il Sole è sopra l'orizzonte per 24 ore continue. E c'è almeno un giorno in cui il Sole rimane sotto l'orizzonte anche per un periodo di 24 ore. Questo perché l'asse di rotazione della Terra è inclinato rispetto al piano dell'orbita terrestre attorno al Sole.

Circolo Polare Antartico nel M/V Ushuaia

12 giorni - 11 notti

Un giro completo del continente bianco per raggiungere il mare di Weddell, conoscendo l'arcipelago sub-antartiche delle Isole Shetland del Sud e dei siti più interessanti della Penisola Antartica.

Circolo Polare Antartico nel M/V Ushuaia

Se Lei desidera arrivare al Circolo Polare Antartico, le offriamo 2 scelte interessanti: Un viaggio di 12 giorni e un altro di 15 giorni. La prima crociera di 12 giorni 11 notti parte dal Porto di Ushuaia alle Isole Shetland Australi, giungendo alle Isole Aitcho e Pinguino, in questo caso ci vogliono 2 giorni dedicati alle Isole Shetland Australi. Dal quarto giorno, cominciamo il nostro viaggio verso il Circolo Polare, ci vorranno 5 giorni di navigazione per conoscerlo bene. Il nostro primo sbarco è a Punta Hannah, dove ci attende una fauna abbondante, quali i pinguini mascherina, i cormorani imperatori, le colombe antartiche, i petrelli Wilson, ecc. In seguito, cercheremo di scendere sull’Isola Deception. Andiamo verso sud fino a raggiungere Porto Orne, il punto d’incontro delle navi baleniere, in seguito ci avviamo verso Porto Neko e la Baia Paradiso.

Navighiamo sull’impressionante Canale di Lemaire, in seguito se il tempo ce lo permette, scendiamo sull’Isola Pleneau, raggiungendo la nostra ultima attrattiva prima di partire di nuovo verso nord, Cristal Sound, luogo dal tipico paesaggio in cui montagne dal profilo elevato sono intervallate da ghiacciai enormi. Prima di cambiare percorso, ci resta visitare l’isola Detaille, presso la costa Loubet. Il ritorno si farà navigando sul Canale di Neumayer e lo Stretto di Gerlache, giungendo all’arcipelago Melchior, sulla Bahia Dallman. Infine, ci attende Ushuaia, passando prima sullo Stretto di Drake, portando a termine un’avventura antartica nel Circolo Polare.

12 giorni - 11 notti

Giorno 1 - Comincio del viaggio

Questo incredibile spedizione comincia nel pomeriggio nel porto di Ushuaia (la capitale della Terra del Fuoco, Argentina). Dopo l'imbarco e conosceremo il team che ci accompagnerà durante il viaggio, la barca inizia la navigazione sul Canale di Beagle e il il passaggio Mackinlay.

Giorno 2 a 3 - In mare, attraversando il Passaggio di Drake e la convergenza dell'Antartide

Il vasto mare tra il continente americano e l'Antartide, si incrocerà attraverso il Passaggio di Drake. Circa 800-950 km, questo passaggio porta il nome del corsaro inglese Francis Drake, è il percorso più breve per raggiungere la Penisola Antartica e segna anche un confine naturale conosciuta come la Convergenza Antartica. La convergenza è una sezione delineati dall'unione delle fredde acque polari con la correnti calde provenienti dal nord, causando abbondanti nutrienti per sostenere la biodiversità della zona. Per questa caratteristicha molte specie di uccelli dell'Antartide prendono questa barriera come limite settentrionale del loro habitat.

Il biologo a bordo del M/V Ushuaia offrirà i primi colloqui che spiegano le particolarità della regione, il suo ricco ecosistema di flora e fauna e faranno anche pratiche con i passeggeri d´avisatmento delle ucceli come cormorani, procellarie e albatros dal ponte. Un altro punto unico di contemplazione è il ponte di comando, grazie alla politica di libero accesso sul M/V Ushuaia, diventa un luogo strategico per seguire la navigazione, la osservazione delle balene e di altri animali, o semplicemente ammirare il paesaggio. I primi iceberg e montagne innevate annunciano l'arrivo alle Isole Shetland Meridionali, un arcipelago di una ventina di isole e isolotti scoperti nel 1819 dal capitano britannico William Smith, a bordo di un brigantino. Nel terzo giorno di navigazione, se le condizioni atmosferiche accompagnano faremo il primo sbarco per osservare le colonie di pinguini e foche caratteristiche della regione insulare.

Giorno 4 a 9 - Isole Shetland Meridionali e la Penisola Antartica, verso il Circolo Polare Antartico

La penisola antartica occidentale è conosciuta per la sua bellezza e la biodiversità. Le loro strane forme e sfumature dei iceberg sembrano sculture monumentali, galleggiante via per decorare tutta la costa antartica. Ma non è solo il paesaggio incredibile, anche il passato, le storie di scoperte e le prime esplorazioni dei angoli nascosti del mondo. L'incontro vicino con la vita naturale è sperimentata per l'attraversamento delle numerose colonie di Adelia, sottogola e pinguini gentoo che abitano le isole, oltre ai sigilli cangrejeras, Weddell e leopardo che insieme alle balenottere minori e orche può essere visto a brevissima distanza dal la costa. È anche probabile avvistare altri gruppi di grandi cetacei come le balene megattere e balenottere del nord o balena Finn. Con buone condizioni di mare e ghiaccio, la nave salperà sul canali Gerlache, Errera e Neumayer per essere stupito dalle sue incantevoli vedute panoramiche fino a raggiungere il Canale Lemaire. Il suo percorso estremamente stretto con magnifiche scogliere separa la penisola dall'isola di Booth e ha una delle più belle vedute del viaggio. Le colonne di ghiaccio fanno del Lemaire una delle più belle fotografie del pianeta.

Baia Paraiso è uno dei luoghi di sbarco veramente mozzafiato per la sua bellezza naturale. e 'anche probabile visitare la Isola di Cuverville, la casa della più grande colonia di pinguini Chinstrap della penisola, e Port Lockroy che ha un museo britannico insieme ad un ufficio postale. Andando verso sud attraverso il Canale Lemaire ci stiamo avvicinando al Circolo Polare, la stazione ucraiana Vernadsky che appartiene al Governo britannico dal 1996, questa stazione funziona sotto il nome di Faraday. In questa base scientifica, si trova sulla punta delle isole Marina Galindez (arcipelago Wilhelm) un osservatorio meteorologico magnetico geofisico che ha registrato il primo buco nell'ozono. All'interno dello stesso arcipelago, la frastagliata Yalour, meglio conosciuto come isole argentine, un gruppo di isole costiere che separa dal passaggio francese Peterman. Al 66 ° 33 '44' a sud del Ecuador, è il Circolo Polare Antartico, uno dei primi 5 posti parallelamente alla mappa terrestre. Dovunque a sud del circolo, almeno un giorno all'anno il sole tramonta all'orizzonte 24 ore rette, dalle stesse leggi di rotazione e l'inclinazione dell'asse terrestre, almeno 1 giorno si nasconde sotto l'orizzonte per 24 ore.

Una volta raggiunto l'obiettivo del viaggio, la nave intraprende il viaggio di ritorno verso il nord. e nel ritorno, faremo sbarco in alcune delle isole Shetland del Sud per esplorare la zona. Si tratta di un gruppo di isole vulcaniche, modellati dalle forti venti e molti di loro sono nascosti nella nebbia, diventano un tranquillo habitat di brughiera per le grandi colonie di pinguini oltre da colorati procellarie, cormorani e stercorari, tra gli altri uccelli che volano sopra la costa dove di solito si trovano elefanti marine e foche. Uno degli sbarchi sarà alla isola Media Luna, densamente popolato di pinguini Chinstrap. Un'altra tappa interessante sarà alla isola Decepcion. Per accedere alle sue meravigliose spiagge di sabbia nera, fiancheggiata da due scogliere enormi. In realtà, saremo entrando attraverso la fessura di un cratere del vulcano è estato sommerso, molto tempo fa c'è stato una forte eruzione che ha causato l'esplosione del cratere e come risultato di questa esplosione, il cratere si ha sommerso nel mare. Il paesaggio è fantastico e ha anche una caratteristica unica in Antartide, l'esistenza di acque termali in cui i visitatori possono godere di un bagno termale caldo.

Giorno 10 a 11 - Attraversando il Passaggio di Drake sul ritorno

Il M/V Ushuaia lascia alle spalle l'Antartide e comincia a navigare per il Passaggio di Drake. Mentre ci allontaniamo lentamente è il momento di godersi gli ultimi colloqui con naturalisti e commentate le esperienze di questo viaggio indimenticabile. Come addio è molto probabile avvistare dal ponte l'accompagnamento di diversi uccelli antartici e gruppi di balene che di solito accompagnano la nave.

Giorno 12 - Arrivo a Ushuaia

Il nostro viaggio d'avventura si è concluso uno dei tour più completi ed emozionanti in Antartide. Presto la mattina la crociera fermerà i motori al porto di Ushuaia e dopo aver condiviso la prima colazione si procederà a sbarcare.

Note: L'itinerario dettagliato è solo per riferimento dal momento che l'esatto percorso destinazioni e programmi possono essere modificati al fine di ottenere i migliori vantaggi climatici guardando le condizioni per vedere fauna selvatica presenti nella zona e condizioni dei ghiaccio. Tutte le modifiche sono determinati dal capitano e il capo spedizione per garantire il massimo beneficio e approfittare del risultato del viaggio. La flessibilità è la chiave; il programma sarà pubblicato giornalmente e distribuito a tutti i passeggeri a bordo.

Mappa del Percorso

 Circolo Polare Antartico nel M/V Ushuaia

Servizi

Le tariffe riportate sono da intendersi a persona, espresse in dollari statunitensi e in cabine condivise. Le cabine doppie vendute come single costano un 50% in più del loro prezzo. Invece, le cabine suite vendute come single un 100% in più del loro prezzo. Due delle cabine suite hanno capacità per tre passeggeri. Si consiglia di domandare sulla disponibilità nelle cabine condivise ai passeggeri che viaggiano da soli.

Due delle suite hanno un terzo lettino che può essere prenotato al 50% del costo per persona in suite doppia. Si consiglia di domandare sulla disponibilità nelle cabine condivise ai passeggeri che viaggiano da soli.

Le tariffe possono essere incrementate e la compagnia di navigazione si riserva il diritto di modificare i prezzi senza preavviso.

I servizi includono:
  • Crociera e cabina prescelta a bordo della nave M/V Ushuaia
  • Pasti
  • Soggiorno o bar, denominato Sala di Osservazione
  • Sala di Conferenze munita da impianti multimediali, biblioteca e ospedale
  • Escursioni sui gommoni Zodiac, tutti gli sbarchi e tutte le attività a realizzarsi durante la spedizione antartica
  • Conferenze tenute da esperti sull’Antartide integranti del gruppo di lavoro della M/V Ushuaia, che hanno una profonda vocazione nella cura dell’habitat
  • Le tasse portuali
  • Materiale informativo riguardanti l’Antartide, a disposizione dei clienti
  • Rapporto giornaliero di tutte le attività a realizzarsi ogni giorno
Servizi non inclusi:
  • I ticket aerei
  • Servizi precedenti o posteriori al viaggio
  • Transfers In/Out riguardo la nave
  • Spesse di visti o Passaporti
  • Le tasse statali di entrata e uscita
  • Pasti fuori della M/V Ushuaia
  • Assicurazione sul bagaglio personale
  • Le spese di cancellazione, si consiglia di sottoscrivere un’assicurazione contro le spese di annullamento di viaggio
  • Eccesso di bagaglio
  • Consumazioni personali al bar, telefonate, collegamento a internet, mance. Si consiglia di dare le mance al finalizzare la crociera
Anticipo e Saldo

Nel momento di prenotare il viaggio in Antartide, il passeggero deve anticipare il 30% dell’importo totale della cabina prescelta, e saldare il tutto 90 Giorni prima della partenza. Non si accettano carte di credito.

Cancellazioni

Tutte le notifiche devono essere comunicate per iscritto, senza eccezione. Nelle cancellazioni comunicate 90 Giorni prima della partenza, l’importo erogato sarà rimborsato, ma il passeggero sarà tenuto a pagare una penale di cancellazione del programma di US$600 in concetto di spesse amministrative. Invece, nelle cancellazioni comunicate entro gli 89 Giorni precedenti alla partenza (giorno della partenza compreso), l’importo erogato non sarà rimborsato. Nel caso in cui ci sia stato qualche inconveniente nel pagamento complessivo del viaggio entro tali 89 Giorni, il passeggero sarà tenuto a pagare una penale di cancellazione rivalutabile in forma immediata. Si consiglia di sottoscrivere un’assicurazione contro le spese di annullamento per evitare sprechi di soldi. Inoltre, la compagnia di navigazione si riserva il diritto di cancellare qualunque dei suoi viaggi precedentemente alla partenza, in questo caso l’importo erogato dal passeggero fino a quel momento sarà rimborsato senza risarcimenti.

Stipulare un'assicurazione contro le spese di annullamento

Si consiglia di stipulare un'assicurazione sanitaria di viaggio con copertura in casi di evacuazione di emergenza, di rimpatrio e contro le spese di annullamento di viaggio. La compagnia di navigazione non risponde nei casi di: incidente subito dal passeggero e di smarrimento o danneggiamento dei suoi oggetti personali. Nei casi di emergenza sanitaria durante il viaggio che producano evacuazione, utilizzazione di aerei o rimpatrio di corpi, il costo di questi servizi sarà a carico del passeggero. Nonostante la compagnia di navigazioni si dichiari non responsabile, risponde legalmente in forma diretta.

Contratto di crociera

Ogni passeggero è tenuto a sottoscrivere un contratto di viaggio, accettando tutti i termini e condizioni imposti dalla compagnia di navigazione, operante dal momento della consegna del voucher della crociera. Nonostante questo contratto di adesione la compagnia di navigazione è responsabile legalmente di salvaguardare l'incolumità dei passeggeri durante il viaggio.

Orari di imbarco e di sbarco

I costi dei transfer in e out sono a carico del passeggero, non sono compressi nelle tariffe del viaggio. L’orario per entrare nella nave M/V Ushuaia è stabilito per le 16.00 del giorno della partenza. Si consiglia di arrivare a Ushuaia un giorno prima della partenza in previsione di possibili ritardi degli aerei o inconvenienti riguardanti lo smarrimento dei bagagli. Si prega di rispettare l’orario accordato giacché la nave partirà alle ore 18.00 senza aspettare i passeggeri in ritardo.

Check-in nel porto di Ushuaia

Il porto della città di Ushuaia si trova sul viale Maipú, ma l’entrata è ubicata in via Lasserre. Dall’aeroporto si arriva in 15 minuti se non ci sono problemi di transito. L’entrata al porto è prevista per le ore 15.30 e l’imbarco per le ore 16.00. Per imbarcare, ogni passeggero deve portare con sé i seguenti documenti: passaporto o DNI (carta d’identità argentina) ed il voucher con i dati della crociera. In caso di smarrimento del voucher, recarsi agli uffici di viale Gobernador Paz, 633, 1º piano, oppure telefonare al numero +54(2901)433636/436747. Nel porto, i bagagli vengono sottoposti allo scanner per il controllo. Dopo di realizzato il check-in a bordo della M/V Ushuaia non si può sbarcare, eccetto per una decisione personale. La nave arriverà a destinazione alle ore 7.00 circa e lo sbarco o check out è previsto per le ore 8.00 - 8.30.

Informazioni Generali

Come comunicarsi dentro della M/V Ushuaia?

Le comunicazioni dentro la nave non sono di alta qualità, di solito sono innestabili, soggette alla copertura del satellite e alle condizioni climatiche. La nave può essere irraggiungibile ai contatti oltre i 70° - 74° di latitudine Sud. La M/V Ushuaia è fornita di collegamento a internet, fax e/o telex, per inviare e ricevere messaggi; questi servizi sono a pagamento.

Come contattare la nave?

Si può contattare la M/V Ushuaia attraverso l’e-mail: ushuaia@skyfile.com Si consiglia di non inviare mail con file allegati per non rincarare il servizio né sovraccaricare la linea.

Per teléfono, fax o telex:

  • Teléfono/Fax: Prefisso internazionale + CRO indicato + 335 491 610 o 611
  • Fax: Prefisso internazionale + CRO indicato + 335 491 612
  • Telex: Prefisso internazionale + CRO indicato + 354916000
Bambini nella M/V Ushuaia

Per quanto riguarda l’incolumità dei bambini a bordo della M/V Ushuaia, i genitori sono responsabili della cura e della sorveglianza dei loro figli, sia all’interno che all’esterno della nave. I bambini possono correre sulle coperte interne ed esterne sotto la cura di una persona responsabile. I bambini più piccoli che si trovino sulle coperte esterne devono essere protetti da un arnese e accompagnati dai genitori. Nel momento d’imbarcare sui gommoni zodiacs, i bambini devono portare giubbotti salvagente. Secondo le condizioni climatiche locali, il Capitáno autorizzerà o non lo sbarco dei bambini. La sicurezza è il fattore più importante. Questo tipo di nave non è attrezzata con impianti per bambini, cioè giocattoli, libri di fiabe, ecc., perciò si consiglia ai genitori di portare i propri giochi. Inoltre, non dimenticare di portare con sé le medicine per loro necessarie, soprattutto per il mal di mare. I bambini non usufruiscono di sconti speciali sul prezzo delle cabine.

Aria condizionata e riscaldamento

La nave è dotata d’aria condizionata e ogni cabina è fornita di riscaldamento.

Biblioteca

La nave è fornita di una biblioteca ubicata nella coperta F, munita di libri sull’Antartide, a disposizione dei clienti.


Consultare Prenotazione Scarica PDF