Antartide Classica
Viaggio Pioniere
nella M/V Plancius

Il classico viaggio nella Penisola Antartica della M/V Plancius chiamato VIAGGIO PIONIERE. Visitiamo Isola Dundee, sbarchiamo a Caleta Petrel, salpiamo ai piedi del ghiaccio Wright, accediamo a Punta Valdivia sulla costa occidentale di Graham Land, proseguiamo fino alle baie dell'isola Brabant, come Baia di Avicena, Baia di Buls e il passaggio di Freud, siamo avanzati all'isola Anvers e alla piccola isola Fournier, sbarcati a Porto Inverleith.

Antartide: Viaggio Pioniere nella M/V Plancius

11 giorni - 10 notti

I viaggi in Antartide dalla M/V Plancius seguono il percorso classico verso la Penisola Antartica e le Isole Shetland Meridionali. Tutti questi viaggi classici in Antartide offrono campeggio e kayak come turismo d'avventura, trasformandosi in un itinerario tradizionale ma con quel tocco di avventura molto tipico dei viaggi che vengono proposti nella M / V Plancius da quando ha iniziato a navigare verso le fredde acque del Antartide.

Antartide: Viaggio Pioniere nella M/V Plancius

11 giorni - 10 notti

Giorno 1 - Partenza dal porto di Ushuaia

L'imbarco si farà nel pomeriggio, nel porto di Ushuaia, capitale di Terra del Fuoco (Argentina), la città più australe del mondo, situata sulle rive del Canale di Beagle. La barca lentamente si allontanerà dalla costa, mostrando la pittoresca baia e il suo panorama urbano. La navigazione sarà durante la notte, navigando verso il Passaggio di Drake.

Giorno 2 a 3 - Navigando attraverso il Passaggio di Drake verso la Penisola

Durante due giorni la nave si muoverà attraverso il Passaggio di Drake, una breve e agitata rotta di mare tra il continente americano e la Penisola Antartica. Quando arriviamo alla convergenza antartica, c'è una barriera naturale dove le correnti calde dal nord miscela con acqua fredda dal sud determinando una vasta biodiversità, saremo in grado di apprezzare una numerose specie sub-antartiche.

In questa zona si può vedere il magnifico albatro errante, il più grande uccello che vola su queste acque e può misurare fino a 3,5 m; l'albatro capelli grigi, luce ammantata, la specie scuro e nero dai sopraccigli, piccioni e mantello procellarie wilson, blu e anche la Fulmar Antartico meridionale o petrel argento. Non possiamo evitare di menzionare i pinguini Gentoo e sottogola. Vicino alle isole Shetland del Sud, possiamo vedere i primi iceberg che indicano l'arrivo all'Antartide. Solo nel pomeriggio del terzo giorno vedremo le isole Shetland del Sud, che sono puniti dal vento. Possiamo osservare una grande varietà di flora, come i muschi, licheni ed erbe in fiore.

Giorno 4 - Paesaggi di ghiaccio nello stretto dell'Antartico: Isola Dundee

Ghiacciai, iceberg e la calotta di ghiaccio si estendono verso l'orizzonte. Sul lato nord dello stretto antartico si trova l'isola di Dundee, dove è possibile fare un atterraggio a Petrel Cove. In questo sito è la base Petrel, di nazionalità argentina, e il suo grande hangar di aeroplani dà conto dell'eredità della base: fu da questa pista che Licoln Elsworth e Herbert Hollick-Kenyon completarono il loro primo volo sul continente antartico nel 1935.

L'isola di Dundee si trova a est dell'estremo nord est della penisola antartica ea sud dell'isola di Joinville nell'arcipelago di Joinville. Al momento attuale è completamente pieno di ghiaccio e misura poco più di 25 chilometri di lunghezza e 18 chilometri di larghezza, con 595 metri di altezza. Thomas Robertson alla fine del XIX secolo lo scoprì e lo battezzò con il nome di un porto di Scozia, chiamato Dundee, dove salpò per l'Antartide in cerca di caccia alle balene, molto comune in quei tempi.

L'Argentina nella metà del secolo XX ha creato il rifugio navale di Petrel. Anni dopo, verso l'anno 1967, la pista di atterraggio che era stata costruita per stabilire la base fu ingrandita, aggiungendo fari, un hangar di metallo e nuove costruzioni, inaugurato quest'anno la stazione aeronavale di Petrel.

Giorno 5 - Navigando lungo piede ghiaccio Wright

Navigiamo lungo piede ghiaccio Wright. SIl suo nome è dovuto a Wilbur e Orville Wright che i primi anni del secolo scorso volarono su un aereo in questa zona. Le cartografie del piede di ghiaccio si basano su fotografie scattate tra il 1955 e il 1957.

Giorno 6 - Viste di Punta Valdivia

Navigando nelle vicinanze della costa occidentale della Terra di Graham è possibile accedere a Punta Valdivia, battezzato dalla spedizione svedese di Otto Nordenskjöld in onore della nave tedesca Valdivia. Più a ovest, è possibile vedere Isole Challenger e Bluff. La terra di Graham è una parte della penisola antartica che confina a sud con le Cappe Jeremy e Agassiz. Nel 1964, tra gli USA e la Gran Bretagna, accettarono la divisione della Penisola Antartica nella Terra di Graham nel nord e nella Terra del Palmer nel sud. In questo modo questi paesi dividono la penisola antartica con i nomi sopra citati. L'Argentina usa il nome di Tierra de San Martín e Cile, Tierra de O'Higgins per tutta la penisola.

Giorno 7 - Baie dell'Isola Brabante

LContinuiamo a navigare verso il lato occidentale dell'isola di Brabant, esplorando la baia di Avicenna, la baia di Buls e il suggestivo passaggio di Freud. L'isola di Brabant è la seconda più grande delle isole che compongono l'arcipelago di Palmer e si trova tra le isole di Liegi e Anvers, separate dallo stretto di Gerlache. Esattamente questo stretto lo separa dalla penisola antartica, dalla costa Danco.

Giorno 8 - Avventura sull'isola Anvers

Sulla costa nord-orientale dell'isola Anvers è possibile visitare la piccola isola Fournier, separata dal punto Van Rywyck (estremità orientale dell'isola Anvers). Questo sito fu probabilmente visto per la prima volta da una spedizione tedesca comandata da Eduard Dallmann nel 1873-74 e la sua cartografia è dovuta alla Spedizione Antartica francese di Jean Baptiste Charcot 1903-5. Questo sito prende il nome dall'ammiraglio francese Ernest Fournier. È possibile effettuare un atterraggio al porto di Inverleith (anche sulla costa nord-orientale dell'isola Amberes) con la possibilità di trovare una colonia di stern Antartico e alcune foche di Weddell. Il porto di Inverleith è stato scoperto dai balenieri che lavoravano in quella zona. Il nome è composto da 2 parti: Inver e Leith. Inver significa luogo di incontro di fiumi o dove un fiume sfocia nel mare e Leith, è una città scozzese dove si trovava la compagnia di caccia di balene Salvensen & Co. che operava nella zona.

Giorno 9 a 10 - Navigazione verso il Passaggio di Drake

Mentre la nave si sta dirigendo verso il Passaggio di Drake nel viaggio di ritorno verso le Americhe, diverse specie di uccelli come albatri e procellarie, cormorani e sterne volano sul mare e accompagnano la marcia.

Giorno 11 - Ushuaia

Di mattina raggiungeremo la città più a sud del mondo: Ushuaia, situata nelle coste del Canale di Beagle, sulla baia omonima.

Nota: Tutti gli itinerari descritti sono presentati solo come riferimento. I programmi possono variare a seconda delle condizioni climatiche e del ghiaccio esistenti nella zona, così come l'accessibilità per gli sbarchi e la possibilità di osservare la fauna locale. Il percorso finale sarà determinato dal capo spedizione. La flessibilità è la chiave per godere delle crociere spedizione.

Mappa del Percorso

 Antartide: Viaggio Pioniere nella M/V Plancius

Servizi

Tutte le tariffe indicate sono per persona in dollari, unità monetaria degli USA, sistemazione in camere doppie (con due letti singoli). Le tariffe in dollari moneta statunitense, si applicano a tutte le vendite fuori dall’Europa. Si praticherà lo sconto del 5% sulle prenotazioni per uno o più viaggi consecutivi (tranne per il programma L’Odissea nell”Atlantico). Vi preghiamo di prendere in considerazione che tutte le date ed i prezzi sono soggetti a possibili cambiamenti. Tutti i viaggi richiedono un minimo di 70 passeggeri. La nave “Plancius” può trasportare al massimo 110 passeggeri.

Occupazione individuale (base singola)

Tutte le cabine sono disponibili per occupazione singola, occorre calcolare 1.7 volte in funzione del loro prezzo. (All cabins 1.7 times the share price)

I servizi includono:
  • Viaggio sulla nave come specificato nell’itinerario
  • -Tutti i pasti durante il viaggio a bordo della crociera, includendo gli aperitivi, i caffè e i tè
  • L’ uso libero di stivali di gomma e racchette da neve (calzature)
  • -Il trasferimento regolare dalla nave all’aeroporto di Ushuaia (direttamente dopo lo sbarco)
  • -Tutte le escursioni terrestri e le attività durante tutto il viaggio nei gommoni Zodiac
  • -Programma di conversazioni e conferenze offerte da naturalisti riconosciuti e coordinamento dal gruppo esperto della spedizione
  • -Tutte le tasse stabilite per i vari servizi e le spese portuali durante il programma
  • -Materiale da leggere che serve a informare prima della partenza
Servizi non inclusi:

Le tariffe aeree, sia in voli regolari o charter, nessun servizio prima e /o dopo la crociera, i trasferimenti alla nave; spese di passaporto e di visto; tasse gestite a cura dello Stato all’entrata ed uscita del Paese; pasti fuori dalla nave; i bagagli; le cancellazioni e le assicurazioni personali (si raccomanda prenderle); il supplemento di bagaglio eccedente; e tutte le altre spese personali, per esempio, bucato, snack bar, bevande o chiamate telefoniche, le mance date alla fine del viaggio ai camerieri o all’altro personale di servizio sulla nave.

Secondo l’accordo stabilito, se i prezzi del carburante a livello mondiale aumentassero o superassero gli 80 dollari statunitensi al barile 90 Giorni prima della partenza, OceanWide Expeditions si riserva il diritto di applicare un soprapprezzo di 25 dollari per passeggero per notte, il quale sarà a carico della persona contraente di OceanWide.


Consultare Prenotazione Scarica PDF