Ghiacci Continentali Trek

Il trekking sugli icefield Continentali è la camminata più intensa e appassionante sulla Patagonia: si possono apprezzare il Cerro Fitz Roy accanto al Cerro Torre, la catena montuosa Moreno, la Base ghiacciaia, il Paso Marconi, la Laguna de los Toros (lago) e il Circo de los Altares, porta di accesso ai ghiacci. Si consiglia di avere esperienza in campeggi e un buon stato di allenamento fisico.

Ghiacci Continentali Patagonici

13 giorni -12 notti

Un magnifico trekking nella Patagonia, l’escursione più importante di tutta la regione australe. Lo scopo è arrivare al famoso Circo de los Altares, camminando sul ghiaccio fino al Paso del Viento.

Ghiacci Continentali Patagonici

Ghiacci Continentali Patagonici è un’escursione unica, ed è considerata la camminata più importante di tutta la regione patagonica meridionale. È un magnifico trekking che arriva sui Ghiacci Continentali dal Ghiacciaio Marconi, passa dalle facciate occidentali dei colli Fitz Roy e Torre, a est della catena montuosa Moreno, e raggiunge il Circo de los Altares, un luogo incantevole. Per fare questa escursione bisogna passare 4 notti in campeggi sulla zona Ghiacciaia, avere un buon stato di allenamento fisico e di salute, e non si richiede esperienza nell’uso di grappette e di racchette da neve.

Arrivare fino al Circo de los Altares, la porta di accesso ai Ghiacci, è un trekking di difficoltà intensa. Il miglior periodo per realizzare questa escursione è tra i mesi di dicembre e febbraio, quando le condizioni climatiche sono più mite; si può anche fare di inverno con un clima molto più duro ma con maggiore stabilità atmosférica. Quest’area è stata percorsa dal prete italiano Agostini, chi ha varcato la Valle del fiume Eléctrico e ha battezzato diverse montagne come il Cerro Piergiorgio.

Incominciamo il trekking a 450 metri di quota, seguendo il corso della Valle del fiume Eléctrico in direzione ovest, attraversiamo un bosco di faggi australi per raggiungere Piedra del Fraile dopo circa 2 ore di camminata, e giungiamo a oltre 500 metri di quota. Lasciamo il bosco e la vegetazione ed entriamo in una zona rocciosa. Il sentiero prosegue sulla riva del fiume Eléctrico. Alle 3 ore di percorso su questo bel paesaggio attraversiamo il fiume Pollone, affluente del fiume Eléctrico. Arriviamo a La Playita intorno ai 600 metri di quota. Nel secondo giorno di trekking cerchiamo di accedere all’icefield meridionale, in un’ascensione che oltrepassa i 1.500 metri di quota. Al raggiungere il Ghiacciaio Marconi, dobbiamo fare una cordata e mettere le racchette da neve per continuare il viaggio.

Lo scopo ed entrare al Paso Marconi, acceso naturale all’icefield meridionale. Sulla strada ci sono diverse crepe. Incominciamo la camminata a ritmo sostenuto sull’icefield meridionale, dobbiamo percorrere circa 24 km. Ad est vediamo la cornice della catena montuosa Marconi. Nel kilometro 12 giungiamo al Circo de los Altares. Possiamo ammirare le poco conosciute facciate occidentali dei colli Torre, Egger, Standhardt, Bífida, Cuatro Dedos, Fitz Roy, ecc. Abbiamo raggiunto gli 1.350 metri di quota. Scendiamo in direzione sud e vicino al Ghiacciaio Viedma troviamo diverse crepe.

Dobbiamo evitare le crepe e raggiungere le morene del Ghiacciaio. Arriviamo alla Laguna de Los Esquies a 1.100 metri di quota. Facciamo un’ascensione fino al Paso del Viento e scendiamo su di un sentiero zigzagante, ben tracciato, durante 1’ora, nella Valle del fiume Túnel dentro il Parco Nazionale Los Glaciares, fino ad attraversare il Ghiacciaio del fiume Túnel Inferiore. Continuiamo sulla strada serpeggiante in discesa, oltrepassiamo il fiume Túnel con un flying-fox e subito giungiamo sul Lago Toro a 650 metri di quota. Seguendo il tragitto sopraggiungiamo su di un bosco leggendario, e discendendo raggiungiamo il paese di El Chaltén.

13 giorni -12 notti

Giorno 1 - El Calafate

Recepción en el Aeropuerto del Calafate. Approfittiamo questo primo giorno per conoscere la città di El Calafate e per prepararci per la gran avventura sui ghiacci continentali.

  • Alloggio: Ostello camera base doppia o triplo con bagno privato
  • Pasti inclusi: Cena
  • Da/ A: Aeroporto di El Calafate / El Calafate

Giorno 2 - Visita al Ghiacciaio Perito Moreno, navigando nelle vicinanze delle sue pareti

Dopo di fare colazione andiamo verso la penisola di Magellano per raggiungere il colossale Ghiacciaio Perito Moreno. Faremo un trekking breve ammirando il Canal de los Témpanos e bellissime viste. Assistiamo a un colloquio tenuto da un esperto in glaciologia. Dopo camminiamo sulle passerelle e restiamo stupiti guardando le lastre di ghiaccio che si staccano dal fronte e cadono sul lago. Per completare il nostro programma ci imbarchiamo per poter avvicinarci alle pareti. Nel pomeriggio ritorno a El Calafate.

  • Alloggio: Ostello camera base doppia o singola con bagno privato
  • Pasti inclusi: Prima colazione
  • Da/ A: El Calafate / Parco Nazionale Il Ghiacciaio / El Calafate
  • Durata: 5 ore
  • Difficoltà: Lievi

Giorno 3 - Andiamo verso il Parco Nazionale Los Glaciares

Dopo di fare colazione partiamo verso El Chaltén, un piccolo e bel paese di montagna ubicato al piede del cerro Fitz Roy, accanto al Parco Nazionale Los Glaciares e sulla riva del Río de las Vueltas. In questo luogo si può respirare l’aria mistica del montanismo e partecipare dei preparativi previi degli amanti dell’avventura che sfidano la montagna. Inoltre si praticano il montanismo, il trekking e il rafting. Per raggiungere questo paese dobbiamo attraversare 220 kilometri di steppa patagonica; facciamo una fermata in una bella villetta per degustare squisite torte artigianali. Durante il tragitto possiamo apprezzare la bellezza del Lago Viedma.

  • Alloggio: Camera d´Ostello con bagno condiviso
  • Pasti inclusi: Prima colazione
  • Da/ A: El Calafate / El Chalten

Giorno 4 - Incomincia il nostro viaggio fino ad arrivare sulla base del Ghiacciaio Marconi

Dopo di fare colazione, durante la mattinata incominciamo la camminata verso i Ghiacci Continentali, partendo dal paese di El Chaltén con la bussola puntata verso ovest, sul corso del fiume Eléctrico. In tanto che camminiamo lasciamo il bosco leggendario e la debole vegetazione per addentrarci in una zona pietrosa fino ad arrivare sulla base del Ghiacciaio Marconi, a circa 300 metri di quota.

  • Alloggio: Expedition Camp
  • Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo al sacco e cena
  • Da/ A: El Chaltén / Ghiacciao Marconi
  • Durata: 4 ore
  • Difficoltà: Media / Elevazione: 300m

Giorno 5 - Trekking sul Ghiacciaio Marconi fino a raggiungere il Paso Marconi.

Dopo di fare colazione nel campeggio ci prepariamo per la camminata sul Ghiacciaio Marconi con lo scopo di raggiungere il Paso Marconi, che si trova a circa 1500 metri di altezza. Per fare questo trekking che arriva fino alla confluenza con la Valle Piergiorgio, dobbiamo mettere su le grappette, e a seconda delle condizioni climatiche bisogna fare una cordata e utilizzare racchette da neve. Dopo di salire una pendenza molto ripida giungiamo sui Ghiacci Continentali, vicino al Paso de los Cinco Glaciares. La vista dell’interno dei Ghiacci, compresa la catena montuosa che circonda tutta la zona, è magnifica.

Continuiamo la camminata sul Ghiacciaio Marconi fino alla confluenza con la Valle del Piergiorgio. Un marcato cambio di pendenza chi porta sui Ghiacci Continentali e sul Paso de los Cinco Glaciares. Abbiamo un’impressionante vista panoramica dell’interno dei Ghiacci Continentali e dei massicci che circondano l’area.

  • Alloggio: Expedition Camp
  • Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo al sacco e cena
  • Da/ A: Ghiacciaio Marconi / Ingresso al Ghiacci Continentali Patagonici
  • Durata: 8 ore
  • Difficoltà: Intense /Elevazione:800m

Giorno 6 - Arriviamo al Circo de los Altares

Dopo di fare colazione nel campeggio dell’escursione e dopo 48 ore di camminata intensa, raggiungiamo il vero scopo del programma: il Trekking sui Ghiacci Continentali. Partiamo dall’entrata ai Ghiacci Continentali con l’obiettivo di arrivare nella giornata fino al Circo de los Altares, sito sulla base della facciata occidentale del Cerro Torre. La strada ci porta sulla parte occidentale della catena montuosa Marconi, ottenendo viste meravigliose della catena montuosa Moreno e delle pareti della catena montuosa Marconi con i suoi classici funghi di neve. Nonostante no ci sia pendenza su questo tratto dell’escursione bisogna mettere su le racchette da neve.

  • Alloggio: Expedition Camp
  • Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo al sacco e cena
  • Da/ A: Ingresso al Ghiacci Continentali Patagonici / Circo de los Altares
  • Durata: 6 ore
  • Difficoltà: Media/ Elevazione: Nessuno

Giorno 7 - Circo de los Altares

Colazione nel campeggio. Continuiamo la camminata sul Circo de los Altares ottenendo viste veramente uniche del settore occidentale del Cerro Fitz Roy e del Cerro Torre. Dopo questo intenso trekking riusciamo ad avvicinarci fino alle pareti rocciose ricoperte di ghiaccio, senza portare gli zaini e soggetti alle condizioni climatiche. Questo luogo è il traguardo di tutti gli escursionisti.

  • Alloggio: Expedition Camp
  • Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo al sacco e cena
  • Da/ A: Circo de los Altares
  • Durata: 6 ore
  • Difficoltà: Media

Giorno 8 - Raggiungiamo la Laguna de los Esquíes e il Paso del Viento

Colazione nel campeggio Expedición, lasciamo il Circo de los Altares per raggiungere la Laguna de los Esquíes, luogo considerato l’uscita dell’icefield, sito sulla la morena laterale del Ghiacciaio Viedma. Se le condizioni climatiche sono molto dure cerchiamo protezione nel rifugio Paso del Viento.

  • Alloggio: Expedition Camp
  • Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo al sacco e cena
  • Da/ A: Circo de los Altares / Laguna de los Esquíes / Paso del Viento
  • Durata: 7 ore
  • Difficoltà: Media a Intense

Giorno 9 - Lasciamo i sentieri dei Ghiacci Continentali e arriviamo sul Lago Toro

Partiamo presto dal Paso del Viento, a oltre 1500 metri di altezza, lasciando dietro i sentieri dei Ghiacci Continentali Patagonici, in compagnia delle viste della catena montuosa Mariano Moreno, del Cerro Grande e del Cerro Huemul. Facciamo una discesa fino a raggiungere il Lago Toro, percorrendo praterie di alta quota e lasciando indietro il Ghiacciaio e il fiume Túnel, che attraversiamo con un flying-fox per arrivare fino al campeggio.

  • Alloggio: Expedition Camp
  • Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo al sacco e cena
  • Da/ A: Paso del Viento / Laguna del Toro
  • Durata: 7 ore
  • Difficoltà: Media a Intense

Giorno 10 - Sulla Valle del fiume Túnel fino a El Chaltén

Ci svegliamo nel campeggio Expedición del Lago Toro e continuiamo il trekking sulle orme tracciate della Valle del fiume Túnel, nell’ultimo tratto dell’escursione sui Ghiacci Continentali. Saliamo il pendio del colle Pliegue Tumbado fino a raggiungere la linea che separa la Valle del Túnel dalla Valle del Río de las Vueltas. Facciamo prima un’ascensione e dopo una discesa addentrandoci in un bosco nativo di faggi australi, fino ad arrivare a El Chaltén.

  • Alloggio: Camera d´Ostello con bagno condiviso
  • Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo al sacco e cena
  • Da/ A: Laguna del Toro / El Chaltén
  • Durata: 6 ore
  • Difficoltà: Media

Giorno 11 a 12 - giorni addizionali per eventuali condizioni climatiche avverse

Ci prendiamo alcuni giorni addizionali in previsione di eventuali condizioni climatiche avverse, specialmente in presenza di forti venti o di pioggia intensa, propri della Patagonia. Questo fatto ci costringe a rifugiarci, particolarmente nel tratto che percorre l’interno dell’icefield.

  • Alloggio: Camera d´Ostello con bagno condiviso
  • Pasti inclusi: Prima colazione, pranzo al sacco e cena

Giorno 13 - El Calafate

Colazione nell’ostello e trasferimento all’Aeroporto di El Calafate. È finita l’escursione sui Ghiacci Continentali Patagonici, ci portiamo con noi un bellissimo ricordo di tutti i momenti passati su questo speciale posto della Terra.

Servizi

I servizi includono:
  • Guida alpina bilingue spagnolo – inglese. Domandare per altre lingue (francése/italiano/tedesco/ ecc)
  • Alloggio dettagliato nel programma
  • Tende e attrezzatura da campeggio
  • Dotazione di grappette, racchette da neve e arnesi
  • Escursione al ghiacciaio Perito Moreno
  • Transfer compresi nell’itinerario. I trasferimenti si realizzano combinando servizi di linea e privati
  • Pasti compresi nel programma
Servizi non inclusi:
  • Il prestito del sacco a pelo né del materassino isolante
  • Biglietto d’ingresso ai parchi nazionali
  • Assicurazione sanitaria e sulla vita (si consiglia di contrattarne una)
  • Bibite
  • Mance (di uso in Argentina)
  • Biglietti aerei né tasse aeroportuali
  • Servizi non descritti nel programma di escursione sui Ghiacci Continentali

Informazioni Generali

Prendere in considerazione.

Questo trekking è molto intenso con un livello di difficoltà elevato. Per farlo è fondamentale avere un buon stato di allenamento fisico e certa esperienza sia nelle camminate che nella vita sui campeggi. Non bisogna saper usare le grappette o le racchette da neve, prima di incominciare l’escursione si impartiranno le istruzioni per l’uso.

L’itinerario può essere cambiato o sospeso…

L’itinerario è soggetto alle condizioni climatiche imperanti sul posto, il percorso può essere cambiato o sospeso con l’unico scopo di preservare l’integrità fisica di tutti i partecipanti.

Giorni addizionali

Durante l’escursione agli icefield meridionali ci sono 2 giorni addizionali in precauzione ad eventuali ritardi nel tragitto per condizioni climatiche avverse per fare la camminata, specialmente in presenza di forti venti o piogge intense che ci costringano ad aspettare nei campeggi o nei rifugi.

Servizio di facchinaggio

Durante l’escursione ogni integrante deve portare con sé la sua attrezzatura personale, tranne che contrati il servizio di facchinaggio di tende, pasti, corde, ecc. Si consiglia di non portare su tutto il bagaglio personale durante l’itinerario, bisogna trasportare soltanto l’indispensabile per non caricare troppo peso sulla schiena, il resto del bagaglio resta a El Chaltén.

Elenco dell’equipaggiamento personale suggerito per l’escursione sui Ghiacci Continentali Patagonici

Attrezzatura consigliata

Elenco dell’equipaggiamento personale suggerito per l’escursione sui Ghiacci Continentali Patagonici:

  • Zaino di 80/90 litri.
  • Stivali di gomma per camminare sul ghiacciaio.
  • Sacco a pelo, preferibilmente di piume d’oca per -20ºC.
  • Materassino isolante.
  • Biancheria intima sintetica o di cotone.
  • Una maglietta di cotone.
  • Pantalone da trekking.
  • Felpa di pile.
  • Giacca impermeabile in goretex.
  • Copre pantalone in goretex o simile con cerniere laterali.
  • Ghette (1 paio).
  • Guanti (1 paio).
  • Un paio di guanti leggeri in materiale sintetico.
  • Calze pesanti, preferibilmente di lana.
  • Calze sintetiche leggere (2 paia).
  • Bastoni da trekking.
  • Fazzoletto o sciarpa per il collo.
  • Passamontagna di lana o pile, preferibilmente di lana.
  • Berretto di lana o pile.
  • Occhiali da sole con filtro UV per alta radiazione solare.
  • Crema solare protettiva.
  • Termos.
  • Nastro adesivo largo preferibilmente.
  • Cofanetto per l’igiene personale.
  • Coltello a serramanico o temperino.
  • Pila con batterie ricaricabili.
  • Medicine personali.