Isole della Georgia sud in M/V Plancius - Traversata Shackleton

L'isola della Georgia del Sud è uno dei luoghi più remoti e selvaggi della terra. Situato a 850 miglia ad est delle Isole Falkland. Navigheremo attraverso l'Oceano Atlantico meridionale per attraversare la convergenza antartica e arrivare a godere di un viaggio in Antartide ideale per gli sciatori che per gli esploratori con spirito di avventura, questo è il viaggio più attivo e più bello che va in Antartide.

Isole Della Georgia del Sud nel M/V Plancius - Schackleton Traverse

20 giorni - 19 notti

Navigando sull’Oceano Atlantico Meridionale verso le isole della Georgia del Sud passando la Convergenza Antartica in un viaggio d’avventura per sciatori ed esploratori in precedenza visitaremo le isole Falkland e la capitale Port Stanley, quindi attraversaremo la convergenza antartica e raggiungeremo le terre di Ernest Shackleton.

Isole Della Georgia del Sud nel M/V Plancius - Schackleton Traverse

La crociera in Antartide con destinazione alle Isole della Georgia del Sud costituisce il viaggio più attivo e di maggior avventura di tutti, che suggeriamo a coloro che amano l’avventura, specialmente agli sciatori e alle persone con riguardo alle sue qualità esploratrici, sia sciando o sia praticando trekking questo viaggio è veramente un sogno. Partenza dalla città di Puerto Madryn, per l’Oceano Atlantico Meridionale, in un viaggio con molta attività, circondati da petrelli, albatri e stercorari, attraversiamo la Convergenza Antartica durante le prime giornate di navigazione verso l’Antartide. La prima giornata sarà dedicata alle isole Falkland e la capitale Port Stanley e poi lasciaremo alle spalle la convergenza antartica per andare al nostro obiettivo principale: L'isola Georgia.

Quasi nella nostra 'ottava giornata, giungeremo alle Isole della Georgia del Sud, per cominciare la nostra traversata, che può essere terrestre o per via marittima. Possiamo riscoprire l’isola navigandola in gommoni semirigidi oppure sciandola dalla costa sud fino alla costa nord, iniziando da Baia King fino a Baia Stromness. Gli esploratori terrestri potranno rievocare la vera ed unica azione eroica compiuta su questa isola da Ernest Shackleton, mai pareggiata fino al giorno d’oggi, un’impresa umana impressionante che fu ripetuta però mai superata. Dei viaggi in Antartide, questo che esplora le Isole della Georgia del Sud è forse il piu raccomandabile per tutti che abbiamo un vero spirito d’avventura.

Regalo per i clienti di Argentinian Explorer

Coloro che hanno contratto questo viaggio verso le isole Georgias otterrà 2 pernottamenti gratuito nella città di Puerto Madryn compresi i trasferimenti dall'aeroporto all'hotel e escursione a Penisola Valdes per l'osservazione le balene franca australe e poi una visita alla più grande colonia di pinguini di Magellano in America del Sud a Punta Tombo.

M/V Plancius
Partenze Giorni Quadruple Triple Twin Porth Twin Window Twin Deluxe In alto
02NOV2015 20 12.150 USD 13.250 USD 14.550 USD 15.350 USD 16.200 USD 17.950 USD
M/V Plancius
Partenze Giorni Viaggi Attività
02NOV2015 20 Georgia del Sud S, T
M/V Plancius
Attività Dettagli Pax Costo
S RACCHETTE DA NEVE FREE
T TREKKING SCI 6 a 12 6.000 USD

20 giorni - 19 notti

Giorno 1 - Imbarco a Puerto Madryn

Nel pomeriggio si salpa da Puerto Madryn a Chubut per raggiungere l'isola Falkland. Abbiamo attraversato il Golfo Nuovo famoso nel mondo per la presenza durante i mesi di luglio-novembre della balena franca australe che migra verso queste acque dall'Antartide.

Giorno 2 a 3 - Oceano Atlantico Meridionale

Queste giornate saranno dedicate a navigare sulle acque dell’Oceano Atlantico meridionale, siamo in viaggio verso Isole Falkland, osserviamo una vasta diversità di uccelli marini, come gli albatri, i petrelli, gli stercorari, tra le altre specie. Appena si entra nelle acque antartiche, subito si avverte la differenza di temperatura dell’acqua, la quale subisce una diminuzione pari a 10° C.

Giorno 4 - Isole Falkland

Arriviamo nelle Isole Falkland per la zona occidentale dell'arcipelago. Se il tempo è buono cercheremo di atterrare sul nord-ovest delle isole, Jason Steeple Island in cui possiamo osservare della colonia più grande al mondo di albatros sparuto, ospita circa 115.000 uccelli. Una stazione di ricerca che è stata fatta all'inizio del secolo XXI, con l'obiettivo di preservare la fauna selvatica. Possiamo anche vedere bambi pinguini Magellan, imperiale e Gentoo, e trampolieri. Al isola di Saunders, chiamato anche Isola Trinidad, situata a nord della baia San Francisco de Paula, saremo a sorpresa con l'atterraggio di albatros nidificano nei pressi del luogo con i loro neonati. Su quell'isola oggi sono dedicate al pascolo delle pecore.

Giorno 5 - Port Stanley

Visiteremo Port Stanley, la capitale attuale delle Falkland per sperimentare la cultura britannica delle isole, una miscela di sudamericano e il fascino vittoriano, definito in case piene di colori e di giardini ben cura e pub in stile inglese. Sia in Port Stanley e nei suoi dintorni si può vedere un numero ritenuto tagliaunghie che sono stati incagliati per più di un secolo, a causa delle difficoltà che hanno dovuto superare i marinai alla fine del XIX. Possiamo visitare il museo che pur essendo piccolo vale la pena di visitare perche mostra il processo di insediamento inglese alla guerra delle Falkland nel 1982, quando l'Argentina ha sostenuto sovranità su queste terre, da quando sono stati illegalmente occupati dagli inglesi, come hanno fatto in altre parti del pianeta. Gli abitanti di questa città sono davvero pochi, solo 1.200 persone vivono in queste luogo inospitale e desolata. Tutte le escursioni in queste posto devono essere pagati separatamente in quanto non sono inclusi nel prezzo del viaggio.

Giorno 6 a 7 - Intorno Georgia del Sud dalla convergenza antartica

Ci dirigiamo verso la terra di Ernest Shackleton.

Queste giornate saranno dedicate a navigare sulle acque dell’Oceano Atlantico meridionale, siamo in viaggio osserviamo una vasta diversità di uccelli marini, come gli albatri, i petrelli, gli stercorari, tra le altre specie. Appena si entra nelle acque antartiche, subito si avverte la differenza di temperatura dell’acqua, la quale subisce una diminuzione pari a 10° C.

Giorno 8 a 15 - Isole della Georgia del Sud

Durante queste giornate raggiungiamo le isole della Georgia del Sud, ci attende una spedizione d’avventura, con due possibilità di scelta, conoscere l’isola via terrestre oppure via mare. Possiamo percorrere via mare, prendendo dei gommoni zodiac (gonfiabili col motore fuoribordo), circumnavigando l’isola oppure riscoprendo le isole direttamente via terrestre, facendo una sciata, percorrendo da nord a sud, dalla costa sud a Baia King Haakon fino alla costa nord a Baia Stromness. La spedizione marina dura circa 9 giorni, invece la spedizione terrestre circa 5 giorni. Gli sciatori formano un gruppo non più di 12 esploratori e vanno accompagnati da 2 o 3 guide di montagna nel tentativo di percorrere l’isola con le racchette da sci spinti da slitte chiamate pulkas. Gli sciatori devono percorrere un tragitto terrestre di 45 chilometri, si tratta di un percorso molto similare a quello storico e ben noto compiuto da Ernest Shackleton, chi l’ha fatto in 36 ore soltanto. Infine, la spedizione raggiunge la nave nella Baia Stromness, dopo avere attraversato dei ghiacciai nell’ultima sezione, unendo tutte e due le baie. Quando la spedizione terrestre si unisce alla marina, tutt’e due proseguono il viaggio.

Gli esploratori marini cominciano il loro percorso a Fanfarronada Pegotty, la famosa zona storica. La nave Plancius ormeggiarà nel Capo Rosa. Quando si farà di sera nel mare, attraverseremo Capo Disappointment, scoperto da James Cook nel 1775, per raggiungere il sud-est della Georgia del Sud. Con i gommoni zodiac passiamo il fiordo di Drygalski, un posto unico, nel tentativo di giungere alla nostra prossima destinazione: Baia Cooper. Nei giorni seguenti, la spedizione marina riscopre altri posti molto interessanti, come le spiagge di Gold Harbour, Royal e St. Andrews Bay. Tutti questi luoghi incantevoli sono coperti da una vasta varietà di paesaggi e fauna, dove è possibile ammirare i pinguini Re e Maccaroni, gli elefanti marini e gli albatri, tra le altre specie. Grazie al fatto che possiamo navigare nei gommoni zodiac, abbiamo la possibilità di trovarci davanti al ghiacciaio di Nordernskjöld, Maiviken e alla Baia Cumberland.

Si può scendere per visitare Godthul, Maiviken e Stromness, secondo le condizioni atmosferiche, e accompagnati da guide professioniste, dura 3 ore circa, e si percorrono 7 chilometri in media. La Baia Stromness è il punto d’incontro delle due spedizioni (marina e terrestre), una volta insieme di nuovo navighiamo verso Baia Fortuna per ormeggiare la nave e pernottare durante la notte. I pinguini Re abitano sulle spiagge. A Grytviken si può visitare il Museo di Storia della Caccia di Balene e la tomba di Ernest Shackleton. Uno degli ultimi posti che conosciamo è l’isola Prion, per essere testimoni del lavoro instancabile dell’Albatro Vagabondo, godendo delle sue dimostrazioni così abili. Nella pianura Salisbury, ammiriamo la seconda colonia di pinguini Re, la più grande che ci sia alla Georgia del Sud, oltre ad avvistare gli elefanti marini. Partiamo dalla Georgia del Sud nella baia Elsehul, per ritornare a Ushuaia, nell’isola di Terra del Fuoco.

Giorno 16 a 19 - Ritorno a Ushuaia

Nel ritorno a Ushuaia, non siamo da soli, poiché ci accopagna una vasta diversità di uccelli marini che attraversano l’oceano Atlantico con la nave Plancius.

Giorno 20 - Ushuaia

Durante le prime luci del mattino, raggiungiamo Ushuaia, per dire addio a questa particolare ed originale avventura sull’isola della Georgia del Sud, una maniera differente di conoscere questi posti eccezionali del Polo Sud, evocando Ernest Shakleton, specialmente dagli esploratori terrestri che uniscono gli estremi nord e sud della baia, come l’aveva fatto lui stesso tanti anni fa.

Mappa del Percorso

Mapa de Ruta - Islas Georgias del Sur

 Isole Della Georgia del Sud nel M/V Plancius - Schackleton Traverse

Servizi

Tutte le tariffe indicate sono per persona in dollari, unità monetaria degli USA, sistemazione in camere doppie (con due letti singoli). Le tariffe in dollari moneta statunitense, si applicano a tutte le vendite fuori dall’Europa. Si praticherà lo sconto del 5% sulle prenotazioni per uno o più viaggi consecutivi (tranne per il programma L’Odissea nell”Atlantico). Vi preghiamo di prendere in considerazione che tutte le date ed i prezzi sono soggetti a possibili cambiamenti. Tutti i viaggi richiedono un minimo di 70 passeggeri. La nave “Plancius” può trasportare al massimo 110 passeggeri.

Occupazione individuale (base singola)

Tutte le cabine sono disponibili per occupazione singola, occorre calcolare 1.7 volte in funzione del loro prezzo. (All cabins 1.7 times the share price)

I servizi includono:
  • Viaggio sulla nave come specificato nell’itinerario
  • -Tutti i pasti durante il viaggio a bordo della crociera, includendo gli aperitivi, i caffè e i tè
  • L’ uso libero di stivali di gomma e racchette da neve (calzature)
  • -Il trasferimento regolare dalla nave all’aeroporto di Ushuaia (direttamente dopo lo sbarco)
  • -Tutte le escursioni terrestri e le attività durante tutto il viaggio nei gommoni Zodiac
  • -Programma di conversazioni e conferenze offerte da naturalisti riconosciuti e coordinamento dal gruppo esperto della spedizione
  • -Tutte le tasse stabilite per i vari servizi e le spese portuali durante il programma
  • -Materiale da leggere che serve a informare prima della partenza
Servizi non inclusi:

Le tariffe aeree, sia in voli regolari o charter, nessun servizio prima e /o dopo la crociera, i trasferimenti alla nave; spese di passaporto e di visto; tasse gestite a cura dello Stato all’entrata ed uscita del Paese; pasti fuori dalla nave; i bagagli; le cancellazioni e le assicurazioni personali (si raccomanda prenderle); il supplemento di bagaglio eccedente; e tutte le altre spese personali, per esempio, bucato, snack bar, bevande o chiamate telefoniche, le mance date alla fine del viaggio ai camerieri o all’altro personale di servizio sulla nave.

Secondo l’accordo stabilito, se i prezzi del carburante a livello mondiale aumentassero o superassero gli 80 dollari statunitensi al barile 90 Giorni prima della partenza, OceanWide Expeditions si riserva il diritto di applicare un soprapprezzo di 25 dollari per passeggero per notte, il quale sarà a carico della persona contraente di OceanWide.

Informazioni Generali

Georgia del Sud

Informazioni generali da South Georgia

Le isole Georgia del Sud sono uno dei luoghi più remoti e selvatici del polo sud, si trovano a 1400 chilometri (850 migli) ad est delle Isole Malvine o Falkland. Il Regno Unito ha l’amministrazione del territorio, ma l’Argentina ancora oggi rivendica la sovranità per considerarle parte delle Isole dell’Atlantico del Sud. L’isola Georgia del Sud, anche nota come Isola San Pablo, è la più grande, ha una dimensione di circa 170 chilometri (106 migli) per 30 chilometri (18 migli), il terreno è montuoso e le montagne coperte di neve arrivano a quota 2934 metri (9626 piedi). Quest’isola non ha un aeroporto, per cui si può arrivare soltanto in nave dopo due giorni di navigazione dalle Isole Malvine o Falkland. Le isole minori più note sono: le isole di Willis, l’isola di Bird, l’isola di Annenkov, l’isola di Cooper, le isole di Pickersgill, Black Rocks, Grass e Shag Rocks.

L’isola Georgia del Sud ha più di 160 ghiacciai che discendono verso il mare. Il suo paesaggio è molto vario, le coste e i fiordi assomigliano a quelli della Norvegia, inoltre ci sono colli e montagne elevate, il punto più alto è il Monte Paget, che proteggono il territorio dei forti venti antartici e hanno permesso l’istallazione di basi baleniere. Ci sono poche pianure coperte di scarsa vegetazione, le erbacee e i muschi crescono anche durante l’inverno. Infine ci sono baie e insenature. Un gran numero di uccelli marini e mammiferi si riproducono lungo le coste di Tussock Grass sull’isola Georgia del Sud. Salvo i resti rimasti delle antiche basi per la caccia delle balene, praticamente non ci sono altre istallazioni fatte dall’uomo, L’isola è quasi vergine e offre l’opportunità di osservare la fauna e gli spettacolari paesaggi di questa vera oasi in mezza all’Antartide.

Il primo sbarco registrato sull'isola Georgia del Sud fu realizzato dallo sploratore britanico James Cook, chi scoprì l’isola nel suo secondo viaggio intorno al mondo alla ricerca del Continente Antartico, restò molto deluso al comprovare che Georgia del Sud era soltanto un’isola. Cook sbarcò in una baia che chiamò Possession Bay e rivendicò l’isola per il Regno Unito. Poco dopo l’arrivo di James Cook, certi cacciatori di animali marini trovarono un filone commerciale sul territorio, il commercio delle pelli. Agli inizi del XX secolo l’isola divenne il centro dell’industria della caccia delle balene, gestita principalmente da ditte norvegesi e britanniche che costruirono basi baleniere vicine ai fiordi. L’affare è durato fino al 1964, quando la popolazione di balene è stata decimata per la caccia indiscriminata. Attualmente le balene e le foche sono specie protette, queste popolazioni insieme a quelle degli elefanti marini stanno crescendo poco a poco, abitano un'altra volta le spiagge e si possono osservare frequentemente nei nostri viaggi.

Clima sulle Isole Georgia

Le isole Georgia del Sud si trovano dentro la Convergenza Antartica, una frontiera che separa il freddo Océano del Sud dagli oceani più caldi del nord, per questo motivo il clima imperante sulle isole è freddo oceanico, estremamente duro, simile a quello degli inverni della Norvegia; la temperatura media d’estate sul livello del mare è di circa 7,5° C (45° F). Nonostante il clima può essere molto variabile, l’amplitudine térmica è scarsa, la pioggia e la neve si possono produrre in qualsiasi periodo dell’anno, anche se si concentrano tra i mesi di maggio e di agosto. Spesso ci sono forti venti che possono arrivare fino ai 170 km/h. In linea di massima, il clima è più mite sulla costa settentrionale e più duro sulla costa meridionale.

Flora e Fauna

La varietà di vegetazione e vita silvestre delle isole Georgia del Sud può paragonarsi soltanto a posti come le Isole Galapagos. La flora si compone principalmente di specie endemiche, specie striscianti su di un terreno ghiacciaio formano una coperta vegetale molto irregolare composta da muschio, erbacee e licheni che convivono con arbusti maltrattati dal forte vento. Il gran numero di pinguini e foche presenti sull’isola non ha paragone con nessun altro posto al mondo. Quest’isola è habitat di milioni di uccelli marini e foche, e anche della specie di uccello volante più grande del mondo, l’albatro enorme, e della specie più grande di foche, l’elefante marino del sud. Altri animali che si vedono spesso sono: la renna, il Pinguino Papua, il pingüino Macaroni, diverse specie di gabbiani, la Pelagodroma marina e colombe. La renna non è un animale autoctono, fu portato da Lapponia agli inizi del XX secolo dai lavoratori scandinavi insieme a porci e pony. Attualmente non ci sono più porci né pony, sono stati decimati per la caccia indiscriminata e il mancato adattamento all’habitat.

Punti d’interesse

Per avere informazione più dettagliata sui nostri viaggi, per favore vedere la sezione degli itinerari.

Bay of Isles

Qui si trova la pianura di Salisbury, si alleva l’Albatro urlatore e c’è una delle maggiori colonie di pinguini.

Baia di re Haakon

Su questa baia Shackleton sbarcò durante la sua épica traversata nel 1916. C’è una bella colonia di Pingüini reali.

Grytviken

È una base baleniere norvegese abbandonata. Attualmente si possono vedere pingüini reali, elefanti marini e foche sulle spiagge. C’è un gran museo si storia naturale e del periodo della caccia delle balene.

Doris Bay

Questa baia ha la colonia più grande di Pingüini reali dell’isola Georgia del Sud, con circa 150.000 coppie. La baia si trova in una posizione molto sfavorevole, per questo motivo l’’atterraggio non sempre è possibile.

Gold Harbour

È una bomboniera dell’isola Georgia del Sud, considerato da molti il luogo più bello dell’isola.

Fiordo Drygalski

È un fiordo accidentato e selvatico che si trova ad oriente dell’isola, il ghiaccio e la roccia dominano il paesaggio.

L’Itinerario

Tutti gli itinerari sono pubblicati come punto di riferimento. I programmi possono variare dipendendo dallo stato e dalle condizioni del ghiaccio, dalle condizioni atmosferiche e dalle decisioni prese dal capo della spedizione, affinché si possa approfittare dell’osservazione sulla vita animale e vegetale. La capacità di adeguarsi a esigenze diverse è di grande importanza nelle crociere spedizione. Gli sbarchi sono sempre soggetti allo stato del tempo, alla disponibilità del posto in cui ci si scende e al regolamento delle condizioni ambientali (IAATO). I progetti di navigazione e di sbarco si programeranno con la IAATO circa 5 mesi prima dell’inizio della stagione. L’ultimo progetto di navigazione sarà definito con esattezza dal capo della spedizione sulla nave. La realizzazione del progetto di navigazione sarà soggetta alla capacità dell’imbarcazione e al criterio stabilito dal Capitano. Tenendo presente i prezzi eccessivi del carburante, è stato stabilito che OceanWide Expeditions ha il diritto di ridurre la velocità dei motori (includendo la navigazione con un motore solo), sempre sia possibile, tranne che questo influisca sulla natura stessa del viaggio da realizzare, e metta in pericolo la sicurezza della nave, del suo equipaggio, del personale e dei passeggeri.

Gli stivali di gomma e i cappotti indossati durante la spedizione

Sulla nave “Plancius” tutti i passeggeri hanno il diritto di calzare gratuitamente un paio di stivali di gomma resistenti, di cui possono disporre liberamente. Le misure devono essere richieste in precedenza nella sezione di prenotazioni OceanWide 8 settimane prima della partenza. Il voucher (buono) vi sarà inviato con i documenti finali di viaggio circa 4 settimane prima della partenza. Tutti i reclami contro le attrezzature necessarie per le escursioni terrestri e la navigazione senza l’ordine ed il voucher precedenti, non potranno essere ammessi nel momento in cui ci si imbarca sulla nave. Gli stivali dovranno essere ritornati al personale della spedizione alla fine del viaggio. Questi stivali di gomma sono di gran qualità, aiutano a mantenere i piedi asciutti, ben caldi e confortevoli quando si faranno tutti gli sbarchi. Anchi i cappotti da spedizione possono essere richiesti in precedenza per un prezzo speciale. Termini e condizioni disponibili nel modulo di richiesta.

Escursionismo e Camminate

Durante l’escursionismo e le camminate, queste saranno un po’ più lunghe delle escursioni tradizionali o normali del programma. Generalmente, vi offriamo tre possibilità affinché siano delle attività più esigenti. Vi saranno passeggiate semplici, moderate e di maggiore intensità nei dintorni dei posti di sbarco. Si crearanno anche delle passeggiate che si adatteranno alle abilità di ogni persona. In Antartide, cerchiamo di fare in media, due passeggiate al giorno, ognuna da 2 a 3 ore di durata, per i posti di sbarco che si facciano durante la mattina o il pomeriggio. Nell’Artico, vi presentiamo diverse camminate che durano tutta la giornata ed includono il pranzo. La decisione finale sulla realizzazione di queste escursioni la prenderà il capo della spedizione lo stesso giorno della escursione. Vi suggeriamo di portarvi un buon paio speciale di stivali da montagna e delle ghette calde. Le racchette da neve (calzature) vi saranno fornite sulla nave secondo il numero di scarpe disponibile, e che possano calzarsi con gli stivali di gomma forniti da OceanWide. Queste attività di escursionismo e le camminate sono gratuite.

Kayak (K)

In generale, pensiamo di offrirvi almeno 4 giorni di kayak. E’ indispensabile l’ esperienza di base del kayak, oltre ad avere delle ottime condizioni fisiche. Mentre si realizzano tutte queste attività, cercheremo di svolgere delle attività di kayak durante gli sbarchi che si faranno di mattina e / o di pomeriggio. La decisione finale sulla realizzazione di queste escursioni la prenderà il capo della spedizione lo stesso giorno della escursione. OceanWide vi provvederà dei kayak e delle mute in neoprene. Coloro che praticheranno il kayak dovranno portarsi le sue proprie ghette calde. La pratica del kayak è soggetta alle condizioni atmosferiche, le condizioni e lo stato del ghiaccio. Questi prezzi sono indicati nella tabella di partenze e tariffe.

L’Immersione subacquea (Diving subacqueo) (D)

I sommozzatori devono avere un’esperienza avanzata dell’uso dei completi da sommozzatore e dell’immersione subacquea in acque fredde. Pensiamo di compiere tra 1 e 2 attività di immersioni diverse al giorno, mentre si realizzano le altre attività. L’immersione subacquea dipende dalle condizioni e dallo stato del ghiaccio, e dalle condizioni atmosferiche. I professionisti e le guide dell’immersione sono responsabili della sicurezza dei passeggeri che scelgano di practicare questa emozionante attività. L’attrezzatura di base si trova a bordo, per esempio, i serbatoi, compressori, pesi, e gli altri attrezzi necessari per l’immersione subacquea. Dovrete portare le vostre ghette calde. Questi prezzi sono indicati nella tabella di partenze e tariffe.

Sci Trekking (T) - Traversata di Shackleton

Un gruppo di non più di 12 escursionisti portano le loro slitte con l’attrezzatura necessaria (cibi, stufe, combustibili, fra i 20 e 30 chili) lungo il terreno montano. Durante i tragitti in cui non vi si trova la neve, si può portare la slitta come se fosse uno zaino. Per praticare lo Sci Trekking è necessario portarvi gli attrezzi di montagna e da sci, campeggio di inverno e l’indispensabile per le passeggiate nei ghiacciai. Si richiede che i partecipanti abbiano delle ottime condizioni fisiche e dell’esperienza per realizzare questa attività debilitante in un ambiente alpino, qualche volta con delle temperature estreme. Inoltre, devono conoscere lo sci e le tecniche di soccorso in fessure.

Si praticherà l’attività sul terreno alpino, il quale qualche volta è difficile da accedere, con molte fessure, quindi potenzialmente pericoloso. In questi viaggi, non vi sono delle attività valutate secondo apposite scale, le condizioni avverse del clima e i forti venti fanno che queste escursioni diventino molto impegnative. C’è la possibilità che,mdovuto alle condizioni atmosferiche, i membri della spedizione debbano restare nelle tende per qualche giorno. Le guide alpine, reclutate e patentate da UAIGM, conducono le traversate e sono responsabili della sicurezza della spedizione; vi sarà pure una persona con formazione medica che vi accompagnerà. Vi sarà come minimo una guida ogni 4 escursionisti. L’attrezzatura di base è disponibile sulla crociera (slitte, racchette da neve, e gli attrezzi necessari per praticare l’alpinismo).

Gli escursionisti devono portarsi il loro corredo da sci (gli sci, scarponi da sci) e gli indumenti adeguati. Prima di poter realizzare questa attività, gli escursionisti devono riempire una scheda informazioni relative agli aspetti medici e personali. Oltre a ciò, devono presentare un resoconto delle esperienze sciistiche in montagna e del trekking. Le richieste saranno studiate per essere accettate. Questi prezzi sono indicati nella tabella di partenze e tariffe.